GLI ARTICOLI SU MONTEPIANO
Anno 5 - Numero 54

YIUANA, UN FILM-DOCUMENTARIO DI PIETRO MEDIOLI
SU VITTORIO CAVALLI

di Domenico Dal Pozzo
Per chi abita in Val d'Enza (ma non solo) Vittorio Cavalli "il re dei lucchetri" che ha creato, a Cedogno di Neviano degli Arduini, lo straordinario Museo in cui, dal 5 maggio 2001, sono in mostra pi di 5.000 di questi "strumenti di sicurezza' raccolti in ogni parte del mondo.
Per chi lo conosce bene anche l'instancabile collezionista di oggetti da fumo, maioliche, quadri e ogni altro "pezzo" che sa d'antico o d'arte che lui riuscito (e riesce anche tuttora) a scovare in mercatini e case private di ogni parte d'Italia e d'Europa.
A lui, nato aBazzano di Neviano degli Arduini il 20 ottobre 1923, il regista Pietro Medioli ha dedicato il film-documentario Yiana, che ne ripercorre, col filo conduttore dei lucchetti, le tappe pi significative di un'intensa vita di uomo e di collezionista, tant' che, dopo il secondo conflitto mondiale, Cavalli ha lavorato nella falegnameria di famiglia a Buvolo di Vetto e, come magazziniere e impiegato, al Teatro Regio di Parma. La sinossi del film semplice e interessante. Nell'antico borgo di Cedogno, dal quale si
domina tutta la Val d'Enza. Vittorio Cavalli in casa, insieme al figlio Gastone, ed attende visite. A chi lo va a trovare mostra il suo Museo di lucchetti, frutto di sessant'anni di collezione: grappoli di lucchetti in casa, altri che riempiono la cantina, moltissimi invece appesi in ordine perfetto alle pareti del Museo adiacente: oggetti di tutte le epoche e di ogni provenienza. Ma la storia inizia ne11942, quando il giovane Vittorio deve partire per la guerra e gli manca un lucchetto per chiudere la sua cassetta.
Allora, un vecchio contadino, in pieno inverno, sotto la neve, zoccoli di legno ai piedi, percorre diversi chilometri a piedi per portargli "qualcosa per chiudere la cassetta"...
A spiegare le motivazioni che hanno portato alla realizzazione di questo film-documentario lo stesso regista Pietro Medioli.
"Due anni fa - racconta - Alessandro Garbasi, sindaco di Neviano degli Arduini, mi fece conoscere il Museo dei lucchetti e nacque allora l'idea del film. Mi sono mosso come un viandante di aitri tempi e mi sono avvicinato al piccolo borgo di Cedogno. Lentamente sono entrato nel Museo e nel mondo di Vittorio Cavalli. Ho voluto rappresentare la forza della visione di questi oggetti, il loro meccanismo di funzionamento e la storia incredibile che ha originato la raccolta".
SCHEDA TECNICA
Montaggio: Cristian Sgarella.
Riprese: Cristian Sgarella,
Pietro Medioli.

Suono: Claudio Bosi.

Regia: Pietro Medioli.

Musiche: J.S. Bach - Concerto
in Do minore e Concerto Brandeburghese n. 2 (andante).

Anno di produzione: 2012.

Durata: 30 minuti.

Produzione: Pietro Medioli,
con il sostegno di: Comune di Neviano degli Arduini,  Provincia di Parma,  Zadi Croup, Viro, Parma Key.
Anrbientazione : Bazzano, Cedogno, Le Rette, tutte localt del Comune di Neviano degli Arduini.

Formato di ripresa: Hdv.

Sistema di montaggio: Premiere-Pro.

Formato d proiezione: l6/9.
Master: Hdv.

Supporti: Hdv, Blue Ray, Dvd.
Post-produzione: Visionext
Parma.